meditazione

…un passo verso la meditazione

Anche quest’anno prosegue il percorso di meditazione, chiamato “Raja Yoga”, il mercoledì sera alle ore 20. L’esperienza degli anni passati ha consolidato questa pratica presso il nostro centro: è una proposta semplice, adatta a tutti: un passo, spero per molti di noi, verso la Meditazione.

Penso davvero che sia giunto il momento di addentrarci in punta di piedi alla scoperta del vero cuore dello yoga, di ciò che ne rappresenta il fine più intimo e sacro.

Nel nostro Centro abbiamo la possibilità di frequentare ogni settimana diverse lezioni di hatha yoga che ci aiutano lavorare con il corpo, a conoscere il respiro, a risvegliare una nuova energia vitale, a lasciarci condurre verso stati di profondo rilassamento… Ma tutto questo “bel lavoro” rischia di rimanere come una freccia senza punta, se non ci accostiamo anche alla Meditazione.

Non facciamoci spaventare da questa parola, pensando che la pratica di meditazione debba essere destinata solo ai grandi yogi che sono in grado di rimanere immobili per ore nella posizione perfetta; e nemmeno accostiamoci con la speranza di ricevere miracoli, per la salute o per le nostre relazioni. Ma se nel nostro cuore brilla una scintilla di desiderio, o di curiosità, se ci sentiamo anche solo un poco attratti da questa pratica millenaria, possiamo fermarci, possiamo sederci, e cominciare. E partire dalle cose semplici.

Ecco dunque un’occasione per farlo insieme: ci faremo condurre dalla pazienza e dal suono silenzioso del nostro respiro, ci lasceremo purificare dal pranayama, scopriremo la dimensione dell’ascolto, dell’attenzione, del silenzio.

Le tecniche di pranayama, talvolta un poco trascurate nelle altre lezioni di hatha yoga, diventeranno lo strumento principale per accedere ad un livello più sottile e profondo della pratica. Uniremo il rilassamento profondo e consapevolezza dello Yoga Nidra, per passare poi alla meditazione vera e priopria, con mantra e mudra…e tanto silenzio!

Un viaggio di mille miglia comincia con un passo, dice il saggio!

Bene, è ora di metterci in cammino!

Benedetta

 


Meditazione

testo di Swami Veda Bharati

Per migliaia di anni la scienza della meditazione è stata praticata e studiata da aspiranti alla ricerca di una vita più serena, creativa e soddisfacente. La meditazione ti darà la capacità di migliorare la salute, le relazioni, l’abilità nelle azioni. Perché la meditazione può darti qualcosa che nessun’altra tecnica è in grado di darti. Ti presenta te stesso, a tutti i livelli, ti conduce a te stesso a tutti i livelli, e infine ti accompagna al centro di coscienza interiore, dal quale la coscienza fluisce.

 

Cos’è la Meditazione?

Conosci il tuo corpo, conosci i tuoi sensi, ma non conosci la tua mente, ma non hai conosciuto la parte migliore di te stesso. La meditazione è un metodo introspettivo che può aiutarti a comprendere tutti i livelli della mente, in particolare quelli in relazione con la mente inconscia. Nel metodo della meditazione il tuo desiderio è di incontrare Dio che è dentro di te, non fuori di te. La meditazione è qualcosa di molto concreto e definito e può aiutare la tua mente a liberarsi da tutti i disturbi e gli ostacoli. La meditazione non è solamente un metodo per calmare la mente; è un metodo di auto-allenamento. Non è un metodo passivo, né qualcosa di negativo che ti spinge verso l’allucinazione. La meditazione ti rende consapevole. E’ uno specchio nel quale puoi vedere te stesso. In meditazione controlli in modo conscio la tua mente e le consenti di espandersi. La mente che fluisce spontaneamente verso il suo oggetto è meditazione.

Mantra

Quale dovrebbe essere l’oggetto di meditazione? C’è qualcosa di più grande che ottieni attraverso la spiritualità: il “mantra”. La parola mantra significa “ciò che disperde l’oscurità dell’ignoranza, che rimuove la sofferenza e il dolore della mente”. Il mantra è una sillaba, un suono, o un complesso di parole prescritto da un insegnante competente che ti conosce bene. Con il mantra non hai più bisogno di guida. Lo stesso mantra ti guiderà. Il mantra è ciò che aiuta la mente a focalizzarsi su un punto. E’ tutto. Non andare oltre questo. Non provare a scoprire i diversi significati e le applicazioni del mantra. La ripetizione mentale del mantra diviene la tua abitudine e tu inizi a goderne.

Meditazione in Silenzio

Il passo finale della meditazione consiste nel rimanere in silenzio. Questo silenzio non può essere descritto, è inesplicabile. Il silenzio apre le porte della conoscenza intuitiva, ed è allora che il passato, il presente e il futuro vengono rivelati al praticante. Oltre il corpo, il respiro e la mente risiede questo sillenzio. Dal silenzio emana la pace, la felicità, la beatitudine.

Il meditatore fa del silenzio la sua dimora personale.

Questo è lo scopo finale della meditazione.